Home > Catalogo Luci decorative > Kartell

Luci decorative: Kartell

L'immagine della Kartell e dei suoi 55 anni di storia si racconta attraverso i suoi prodotti. Osservando gli oggetti Kartell si può comprendere qual è stato lo sviluppo, quali le strategie dell'azienda, quale la sua attenzione verso la tecnologia, il progetto, il design. I prodotti Kartell esprimono il linguaggio e l'atmosfera del periodo in cui sono nati ma allo stesso tempo sono degli "oggetti contemporanei", portano con sé molti altri valori e messaggi ed è per questo che sono diventati parte integrante del nostro paesaggio domestico. Croati da un team di designer di fama internazionale: Ron Arad, Anna Castelli Ferrieri, Antonio Citterio, Michele De Lucchi, Patrick Jouin, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni, Vico Magistretti, Alberto Meda, Enzo Mari, Paolo Rizzatto, Maarten Van Severen, Philippe Starck, Patricia Urquiola. Una collaborazione che ha costruito con Kartell un canale privilegiato attraverso il continuo scambio di idee sui progetti e che ha saputo concretizzare al meglio le potenzialità dell'azienda. I prodotti Kartell comunicano la strategia dell'azienda, la sua crescita e la sua evoluzione. Oggi sono distribuiti in 85 paesi del mondo in 70 Flag Kartell e più di 4000 punti vendita. La storia dei prodotti Kartell e l'identità dell'azienda sono raccontati in un Museo attraverso un percorso di più di 1000 oggetti esposti in ordine cronologico su una superficie di circa 2000 metri quadrati. Nei suoi 55 anni di attività i prodotti Kartell hanno conquistato prestigiosi riconoscimenti intemazionale fra cui 9 Compassi d'Oro. Passato, presente e futuro che si incrociano per raccontare il valore di un marchio che rappresenta il progetto, il design e l'innovazione. Kartell, fondata nel 1949 da Giulio Castelli, ingegnere chimico laureatosi con "il premio Nobel Natta", avvia l'attività realizzando oggetti in plastica: dapprima autoaccessori, in seguito casalinghi, articoli da laboratorio e lampade. Le tipologie prodotte sottendono due sfide perseguite dall'azienda "portare la plastica in casa" e sostituire il vetro con le materie plastiche nell'attrezzatura da laboratorio. Sin dalle origini Kartell si avvale di un approccio del tutto innovati per la progettazione dei propri articoli basato sulla ricerca tecnologica e sul design. Negli anni '60, parallelamente all'affermazione internazionale del design made in Italy, Kartell consolida la propria identità continuando ad esplorare la versatilità dei materiali plastici e a ridefinire forme e funzioni dei propri articoli. La sortita nel campo dell'arredamento procura all'azienda premi internazionali e una vasta notorietà all'estero, che suggeriscono di iniziare ad estendere la sua presenza sui mercati europei. Nel 1972, invitata dal museo of Modem Art di New York, Kartell partecipa alla mostra "Italy: The New Domestic Landscape" con la produzione di tre prototipi di proposte abitative d'avanguardia disegnati da Gae Aulenti, Ettore Sottsass, e Marco Zanuso, e con parecchi pezzi di produzione che vengono inseriti nella collezione permanente del museo. Negli anni '80 con lo slogan "Plastica come scienza" Kartell sostiene la divisione Labware che rappresenta in questi anni più di un terzo dell' attività produttiva, dall'altra, pur continuando a misurarsi con il progresso tecnologico, approfondisce gli aspetti soft della produzione Habitat. Nel 1988 Claudio Luti subentra come proprietario e presidente dell'azienda. Negli anni '90 Kartell arricchisce la collezione grazie al contributo dei diversi designer, di provenienza internazionale, con cui inizia a collaborare. Puntando sulla versatilità del materiale plastico, accentuata dalle sempre più ardite sfide tecnologiche, rivela nuove capacità espressive proponendo una finitura "ad hoc" per ogni prodotto. Vengono cosi prodotti oggetti che rispondono a nuove esigenze e seducono per l'appeal del loro design. La più vasta produzione richiede una nuova strategia commerciala a di distribuzione. Nascono punti vendita in tutto il mondo (Flagship. Shop, e Point) dedicati unicamente al prodotto Kartell e caratterizzati da un' immagine forte e coerente a quella aziendale. Nel 1999 viene, infine, fondato Kartell museo. La fondazione, affermazione della vocazione alla ricerca dell'azienda, restituisce al pubblico una memoria tangibile della propria storia. Il marchio Kartell è stalo consacrato "griffe del design", i prodotti Kartell sono considerati delle vere e proprie icone del design "Made in Italy": Dr. Glob, Bubble Club, Mobil, Bookworm, La Marie, Louis Ghost, Maui, Bourgie... Oggetti del desiderio che comunicano il valore del progetto, la ricerca, l'innovazione e che hanno fatto la storia del design. Prodotti che raccontano un'azienda, la sua identità e le sue direzioni. Prodotti disegnati dai migliori designer del mondo che hanno saputo capire ed interpretare l'anima dell'azienda. Ogni prodotto Kartell porta con sé qualcosa di nuovo: il design, il materiale, la tecnologia, il concept, lo stile... Per garantire la massima qualità i prodotti Kartell sono completamente "Made in Italy", per perseguire il migliore risultato ricerca e produzione vanno avanti vicini e paralleli. Italiani per quanto riguarda la produzione e allo stesso tempo globali e internazionali nell'animo, distribuiti, desiderati e venduti in tutto il mondo, indipendentemente dai contini geografici. Kartell è evoluzione, ricerca sul materiali, sperimentazione di nuove tecnologie. Kartell è innovazione e qualità. La continua evoluzione nell'utilizzo dei materiali e la sperimentazione di nuove tecnologie sono fondamentali nello sviluppo del prodotto Kartell. Grazie alla continua ricerca si sono scoperte qualità inedite del materiale plastico sia a livello di prestazione che di estetica: satinatura, trasparenza, flessibilità, resistenza, morbidezza, texturizzazione, colore... Kartell ha ampliato il suo know-how, importando nel settore del design, da vera "pioniera" nel campo delle tecnologie per la lavorazione dei materiali plastici procedimenti impiegati in altri settori dell'industria. Kartell, grazie alla sua continua ricerca è riuscita ad essere portavoce di veri e propri trend che hanno aperto strade originali al progetto creando dei nuovi concept dell'abitare. Un know-how che la rende unica, un continuo e costante desiderio di ricerca e innovazione entrati ormai a far parte della sua anima.

PHOTO GALLERY:

Foto n. 1

Lampade a sospensione

BLOOM - Kartell
FL/Y

Lampade da tavolo

Bourgie

Maggiori dettagli sul sito internet:
http://www.kartell.it